Emergenza Sangue

Appello

L'emergenza sangue continua in tutte le regioni italiane, il dott. Paolo Strada, Responsabile del Centro Regionale Sangue, ha invitato tutte le Associazioni per la raccolta del sangue a inviare i propri associati a donare.
Noi come associazione di pazienti non 
potevamo non accoglie l'invito.

Pubblichiamo di seguito l'appello del Presidente dell'Associazione Thalassemici Liguri, Loris Brunetta:

"Cari amici,

in questi giorni d’inizio anno si sta drammaticamente facendo sentire la carenza di sangue presso gli ospedali della nostra Regione ed in particolare all’ospedale Galliera.

Sappiamo bene cosa questo significhi in termini pratici per ciascuno di noi.

Nonostante gli sforzi del personale sanitario presso i Centri trasfusionali del San Martino e del Galliera ad alcuni pazienti sono state rimandate le trasfusioni, rendendo così incerta la possibilità di mantenere i livelli di emoglobina ottimali per il controllo delle nostre patologie.

Il responsabile del Centro Regionale Sangue, dott. Paolo Strada, ha emanato un comunicato alle associazioni per la raccolta del sangue con il quale “…intendo portare alla vostra attenzione l’attuale perdurante carenza di sangue in tutta la Regione, in particolare dei gruppi 0 Positivo e negativo e A Positivo. Vi chiedo di attivarvi rapidamente per mandare i vostri associati a donare già domani mattina presso la struttura trasfusionale a loro più vicina. Sappiamo che la stagione rende disagevole gli spostamenti per recarsi a donare ma, qualora la carenza di sangue perdurasse, saremmo costretti a rinviare ulteriormente interventi operatori, ritardare le trasfusioni ai pazienti, arrecando gravi disagi alla parte più debole della nostra comunità.”

La comunità delle persone affette da anemia mediterranea, e l’Associazione Ligure Thalassemici, rivolge pertanto appello alla società civile affinché ci sia una mobilitazione delle persone di buona volontà e disposte alla donazione del proprio sangue a beneficio delle persone in condizione di difficoltà.

Chiediamo quindi a ciascuna delle nostre famiglie di farsi portavoce di questo problema e contattare, nell’ambito delle proprie conoscenze, amici e parenti abili alla donazione chiedendo loro di recarsi presso le strutture ospedaliere regionali per aiutarci a superare questo stato di drammatica emergenza.

Donare sangue è “un gesto gratuito che non comporta alcun problema per chi lo compie ma dona la

vita a colui che lo riceve”.

Scarica il documento in formato PDF

Scarica allegato